Alla scoperta di Verona

Alla scoperta di Verona

Verona è una città storica, una città d’arte divenuta, grazie all’UNESCO, patrimonio dell’umanità e come tale sono davvero molti i monumenti ed i punti di interesse da ammirare e da immortalare nelle proprie foto e video.
Fin dai primi passi ho camminato per le strade di questa splendida città ammirando colonne, statue, capitelli e i tanti splendidi palazzi, come Palazzo Benciolini sul cui muro interno al cortile si trova il famoso quadrato magico del Sator; una curiosa iscrizione latina di una frase composta da 5 parole che può essere letta sia da destra che da sinistra.
Le sue origini sono ancora misteriose come anche il suo significato. Passando su Ponte Vittoria con Castelvecchio in lontananza e perdendomi, passeggiando, nell’incantevole borgo storico dalle numerose torri. Una delle principali vie d’accesso a Verona attraversa i Portoni della Brà con l’annessa Torre Pentagona.
La “città dell’amore“, così è chiamata Verona, grazie all’immaginazione del grande scrittore inglese William Shakespeare. Infatti Verona fa da palcoscenico alla tragedia di Romeo e Giulietta. Non c’è turista che non visita la casa di Giulietta per vedere il famoso balcone e toccarle il seno (della statua come porta fortuna) ma molti meno sono quei turisti che raggiungono la chiesa di San Francesco per visitarne la sua tomba.
Ma Verona ha un altro nomignolo quello di “piccola Roma”, per l’ importanza che ha avuto in epoca romana e per le ricche testimonianze pervenuteci dall’Impero Romano. Infatti la storia a Verona si tocca con mano man mano che ci si inoltra per le sue vie, ci si rende conto che dell’epoca romana ci sono tanti monumenti, primo fra tutti l’Arena in piazza Brà: simbolo di Verona, è il terzo anfiteatro romano in Italia per dimensione. In estate, diventa uno dei palcoscenici più belli ed amati per gli eventi canori. Dopo aver visto l’imponente Arena vale la pena attraversare l’altra sponda dell’Adige per visitare il Teatro Romano da cui si gode di una fantastica vista panoramica su tutta la città, e dove le antiche porte aprivano la strada all’interno delle mura della città. Incantevoli sono le piazze di Verona, come Piazza delle Erbe, nei pressi della quale si trovano le famose “case mazzanti”, residenze storiche, ora adibite ad un albergo a verona centro, ideale per soggiornare nel week end.
Ma se esiste una Verona in superfice, molte sono le tracce delle antiche origini di Verona portate alla luce dal sottosuolo. Come quello che rimane della Porta Leoni, o la pavimentazione adiacente della sua antica corte. Il percorso archeologico del Museo degli Scavi Scaligeri dà al turista un nuovo itinerario portandolo a visitare la Verona sotterranea.
Verona è una città vivace ma non caotica, dove anche il traffico è regolare ed ordinato, questa città ti trasmette voglia di amore per l’atmosfera, l’architettura, l’eleganza e difficilmente, una volta che si è giunti qui, te ne vuoi andare via.